x

Il sito lalepreedizioni.com utilizza cookies tecnici e consente l’invio di cookies di "terze parti".

Per maggiori informazioni sull’uso dei cookies, cliccare qui INFORMATIVA ESTESA.

Si informa che la prosecuzione della navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso comporta la prestazione del consenso all’uso dei cookie.

la lepre edizioni la lepre edizioni
Ricerca veloce
Facebook
Twitter
YouTube
articoli e recensioni
IL LABIRINTO DEI SARRA
IL LABIRINTO DEI SARRA
Collana: Visioni
ISBN: 978-88-96052-24-2
Pagine: 304
Data di pubblicazione: maggio 2010
 
Il nuovo romanzo di Luigi De Pascalis, un fantasy di ambientazione italiana
fantasymagazine.it, 05 Maggio 2010


Al centro del Labirinto dei Sarra c’è una casa, custode di vite e di memorie dimenticate. Questa antica e inquietante dimora, su cui lo splendore del cielo stellato esercita un potere segreto, si trova in Abruzzo, tra la Maiella e il Sangro, in cima all’immaginaria collina di San Rocco.

Alessandro è un giovane discendente della famiglia Sarra, che per secoli ha abitato la casa. Accompagnato da alcuni parenti si reca nella vecchia dimora che sta per essere venduta.

La casa rivela subito il suo inquietante fascino: il ritratto di un antenato scompare e riappare qua e là, secondo misteriose ragioni, e la presenza della bellissima Ambra alimenta i turbamenti di Alessandro, che più si avvicina alla storia della casa più non può fare a meno di indagare.

Così, mentre gli anziani parenti sono occupati a inventariare gli arredi da dividersi o da vendere, Alessandro, accompagnato da Ambra, esplora la casa, dalla biblioteca alle soffitte, fino alle cantine scavate nel cuore del colle di San Rocco. Sarà l’inizio di un viaggio iniziatico che lo condurrà in un luogo fuori del tempo, dove le fondamenta della casa e le radici dei Sarra s’intrecciano attorno a un nucleo favoloso e onirico.

In questo luogo Nereus, ultimo superstite degli dèi del mondo antico, da due millenni veglia sulle sorti della casata. Tutto ha inizio nella Roma imperiale, con un evento che stabilisce un legame indissolubile tra questa creatura divina e la famiglia.

Nereus racconta come le sue apparizioni hanno cambiato il destino della vita di chiunque lo abbia incontrato, in ogni epoca. Scritto in una lingua venata di dialetto, che contribuisce a rendere vivi e naturali dialoghi e personaggi, il romanzo ci restituisce il senso delle radici e delle origini della nostra storia più antica e misteriosa.

L'autore:

Luigi De Pascalis è stato il primo scrittore italiano di genere fantasy a essere tradotto negli Stati Uniti, entrando nella storica antologia curata da Lyon Sprague De Camp nel 1967, che gettò le basi del genere. Il grande scrittore americano lo ha definito "un Tolkien mediterraneo".

La sua formazione è tortuosa: ha studiato Medicina, si è laureato in Scienze Politiche, dopodiché ha fatto i più svariati mestieri, tra cui il pittore. A New York è protetto dal grande critico d’arte Harold Rosenberg, a Firenze è allievo di Ragghianti, a Milano conosce Flavio Caroli che si innamora della sua pittura. Nel frattempo scrive. Vince due volte il Premio Italia per la letteratura fantastica ed è finalista al Premio Camaiore per la letteratura gialla. Ma il suo romanzo, come la sua cultura, è un intreccio di generi: è tra Le Cronache di Narnia e la più raffinata delle saghe familiari, un fantasy colto e mediterraneo che mischia il sapere classico alla cultura regionale.

Emanuele Manco
  Note Legali | Dati Societari La Lepre Edizioni S.r.l. P.IVA 09643191001 Policy Privacy | Informativa Cookie