x

Il sito lalepreedizioni.com utilizza cookies tecnici e consente l’invio di cookies di "terze parti".

Per maggiori informazioni sull’uso dei cookies, cliccare qui INFORMATIVA ESTESA.

Si informa che la prosecuzione della navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso comporta la prestazione del consenso all’uso dei cookie.

la lepre edizioni la lepre edizioni
Ricerca veloce
Facebook
Twitter
YouTube
Torna alla collana 'Wu Wei'...
L'ARTIFICIO SUPREMO
Collana:

Wu Wei

ISBN:

978-88-96-052-86-0

Pagine:

200

Data di pubblicazione:

novembre 2013

Euro: 16.00
L'ARTIFICIO SUPREMO MANUELA DILIBERTO
ALESSANDRO BOELLA E ANTONELLA GALLI

La palingenesi, cioè la rinascita o ricostituzione di un corpo naturale dalle sue ceneri, è un soggetto che ha da sempre ossessionato la fantasia dell’essere umano nel suo faustiano tentativo di sopravvivere a se stesso. Nell’immaginario collettivo, la palingenesi è stata relegata nel regno delle favole e delle leggende, così come leggendario è il suo simbolo: la Fenice che rinasce dalle proprie ceneri. Quest’opera, la prima in lingua italiana totalmente dedicata all’argomento, raccoglie una grande quantità di testimonianze che ne dimostrano invece la possibilità reale: scienziati di tutte le epoche l’hanno sperimentata, considerandola un soggetto di importanza capitale e passibile di sviluppi inauditi.
La palingenesi può essere naturale, cioè riprodurre fenomeni riscontrabili in natura, o artificiale, ossia ottenuta con mezzi di laboratorio. In questo libro si descrivono i diversi procedimenti messi in atto per giungere alla suddetta “rinascita”, che toccano, come il lettore vedrà, non solo il regno vegetale, ma anche minerale e animale, e persino umano. L’argomento è straordinariamente suggestivo, totalmente inedito e ricco di delicate implicazioni filosofiche e religiose. Considerata degna di un’ampia voce nell’autorevole Enciclopedia di Diderot e d’Alembert, la palingenesi ha impegnato scienziati e alchimisti quali Paracelso, Athanasius Kircher, Kenelm Digby, Robert Boyle, René Schwaller de Lubicz, ma anche scrittori, da H. P. Lovecraft nel Caso di Charles Dexter Ward a Jorge Luis Borges nella Rosa di Paracelso.

NOTA AUTORE "MANUELA DILIBERTO"

è nata a Palermo. Vive a Parigi dove si occupa di archeologia e storia dell’arte antica. Attualmente lavora ad un progetto letterario sul rapporto della società occidentale con l’Islam. L’Oscura allegrezza è il suo primo romanzo.

NOTA AUTORE "ALESSANDRO BOELLA E ANTONELLA GALLI "

Alessandro Boella e Antonella Galli sono una coppia di liberi ricercatori italiani che hanno dedicato la loro vita allo studio dell’esoterismo in quanto “aspetto spirituale del mondo”. Dopo quasi tre decenni di studi hanno cominciato a pubblicare i frutti delle loro ricerche, inserite in un vasto progetto editoriale italo-francese.
Sono autori e curatori di alcune opere in lingua italiana per le Edizioni Mediterranee, l’Editrice Psiche e L’Ottava. In particolare per le Mediterranee hanno curato
L’alchimia della Confraternita dell’Aurea Rosacroce (2013); Il libro del Cavalier Borri (2012); Divo Sole - La teurgia solare dell’alchimia (2011); Philosophia Hermetica di Federico Gualdi (2008); Insegnamenti e scritti inediti di René Schwaller de Lubicz (2009). Con lo pseudonimo di “Alexandre de Dánann” (www.alexandrededanann.net) sono inoltre autori di numerose opere in lingua francese per la casa editrice Arché di Milano-Parigi.

condividi con: 
condividi con Twitter
 Si può rinascere dalle proprie ceneri?
RECENSIONI E ARTICOLI
  Note Legali | Dati Societari La Lepre Edizioni S.r.l. P.IVA 09643191001 Policy Privacy | Informativa Cookie